Nel caso in cui la concentrazione dei contaminanti presenti in sito risultino superiori alle Concentrazioni Soglia di Rischio (CSR) individuate con l’Analisi di Rischio sito specifica, il sito è classificato come “contaminato” e il procedimento di bonifica prosegue.

La contaminazione di un sito determina l’insorgenza di obblighi di risanamento o di passività ambientali. Inoltre, molto spesso, uno stato di contaminazione si manifesta nell’ambito di trasferimenti di proprietà o di cambiamenti di destinazione d’uso di aree.

Ogni opzione di bonifica ha i propri vantaggi e svantaggi e spesso la scelta della strategia migliore non è solo una questione di costi. Grazie alla nostra esperienza possiamo supportare nello sviluppo di strategie di bonifica che incontrino le esigenze dei Clienti, ad esempio interventi che comportano costi maggiori ma con raggiungimento degli obiettivi in tempi brevi, oppure al contrario tecniche di bonifica meno costose ma che necessitano di tempi più lunghi.

Nel corso degli ultimi anni abbiamo elaborato, e visto approvare dalle Autorità Competenti, numerosi Progetti Operativi di Bonifica (POB), ai sensi del D.Lgs. 152/06, per Clienti industriali o immobiliari. Come parte integrante del nostro range di soluzioni abbiamo anche misure innovative e sostenibili, e possiamo proporne l’applicazione se le condizioni lo consentono.

In particolare possiamo fornire i seguenti servizi:

  • Valutazioni tecnico-economiche dei costi di bonifica
  • Assistenza alla definizione dei contratti di compravendita in ambito due diligence
  • Consulenze Tecniche di Parte in procedimenti legali e arbitrati
  • Valutazione delle passività ambientali nei bilanci aziendali
  • Progettazione di interventi di messa in sicurezza o bonifica del sito.

Contattaci

Come possiamo aiutarti?

Christian Nielsen
T: +39 3355209504
E:c.nielsen@tauw.com
LinkedIn